Aggiornamento mercati: EURUSD tocca un grande supporto…

Aggiornamento mercati: EURUSD tocca un grande supporto…

I mercati continuano a sorprendere… i ribassisti!!!

Ancora una volta ha avuto ragione chi ha “comprato la debolezza”, assecondando il trend rialzista dei listini azionari che, salvo rare fasi di indebolimento, continua a rimanere saldamente in piena evoluzione.

In un contesto del genere si cercano conferme nel quadro generale, affidando all’analisi intermarket la ricerca della “quadra”.

Ebbene, diciamolo subito, l’analisi intermarket di breve termine ha confermato in pieno questo ennesimo poderoso recupero dei listini azionari, con lo S&P 500 capace di annullare completamente gli oltre 140 punti di discesa messi a segno a causa della nota vicenda “coronavirus”.

Ma il bello viene adesso: sarà capace lo S&P 500 di sfidare la legge di gravità continuando a salire con un inclinazione grafica che appare francamente difficilmente sostenibile se non “innaturale”?

Vediamo un pò cosa ne pensano i principali strumenti finanziari che a livello intermarket ne dovrebbero influenzare l’andamento: EURUSD e GOLD.

EURUSD – grafico DAILY

Come visibile sul grafico allegato, in perfetta coerenza con la fase RISK ON in essere sui mercati azionari il dollaro si è violentemente apprezzato, e anche contro EURO ha recuperato diverse posizioni.

EURUSD si è quindi portato a contatto con un primo supporto dinamico abbastanza valido, in area 1.10, e sembra presentare un secondo livello di supporto molto importante pochi punti più in basso, in area 1.0950 circa…

A questo punto, quindi, questo grafico diventa decisamente un “market driver” di assoluto rilievo, e solo un eventuale rimbalzo/recupero dell’euro potrà provocare una rallentamento del rialzo degli indici azionari.

Passiamo quindi al secondo asset strategico, il GOLD.

GOLD – grafico DAILY

Se il grafico di EURUSD sembra già prossimo a fornirci indicazioni “importanti”, altrettanto non si può dire per il GOLD.

La correlazione negativa dello stesso con i listini azionari è oramai nota, in quanto trattasi del “bene rifugio” per antonomasia e quindi portato ad arretrare quando le borse salgono e viceversa.

Orbene, il recente rialzo dei mercati azionari si è riflesso in un evidente e logico arretramento del GOLD che però non è ancora arrivato a contatto con aree supportive di qualità: il primo supporto “valido” transita in area 1515, ben distante dai livelli attuali, e sembra ancora un target di prezzo raggiungibile.

In definitiva, se il cambio EURUSD ci anticipa un potenziale cambio di rotta, il GOLD – purtroppo – sembra ancora in una area di prezzo tutto sommato abbastanza neutrale.

Alla luce di quanto sopra non si possono escludere nuovi massimi assoluti per i listini azionari, anche se la corda appare decisamente molto tesa.

S&P 500 – grafico DAILY

Conviene “navigare a vista”, affidandosi a interventi intraday che appaiono più consoni al contesto erratico attuale.

Chi, come il sottoscritto, adora operare anche sull’azionario ma con un orizzonte temporale di diversi giorni, non ha che due alternative:

  1. tapparsi il naso e comprare oggi ciò che fino a pochi giorni fa valeva “molto ma molto meno”;
  2. mollare la presa su Piazza Affari & company in attesa che si “normalizzi” e spostare le proprie energie economiche e nervose su mercati alternativi come quello del forex.

Io ho scelto la seconda opzione, dedicandomi al mio progetto “MEGATREND” che, immune da tweet e coronavirus, continua a riservarmi grandi soddisfazioni.

Abbiamo iniziato a fine 2019 a distribuirlo e continua a sorprenderci realizzando il 7° take-profit consecutivo da quando tutto è iniziato…

MEGATREND su EURUSD H1
MEGATREND: performance reale

A questo punto tocca a voi, fate la vostra scelta e godetevi la straordinarietà del mondo del trading!

all the best, Pietro

NOVITA’